Ineos: il primo motore alimentato a spazzatura.

20 07 2008

Udite, udite! La Ineos, grande azienda chimica britannica annuncia sul suo sito la messa a punto di un rivoluzionario procedimento tecnologico che permette la trasformazione della volgare immondizia in bioetanolo utilizzabile come carburante per le vetture. Il procedimento consiste di 3 fasi: prima si cuoce la spazzatura ad altissima temperatura fino a ridurla allo stato gassoso, I gas così ottenuti alimentano speciali batteri naturali che se ne servono come materia prima per generare bioetanolo grezzo. In ultimo si purifica il bioetanolo. In questo modo a differenza di altri combustibili naturali ad alto impatto etico-ambientale (ad esempio energia ottenuta da prodotti agricoli – un vero schiaffo alla fame nel mondo), si offre anche un servizio di riciclo della “munnezza”, (alla faccia del problema Campania). Al momento l’unico modo per poter far camminare le nostre auto con il bioetanolo sarà miscelandolo con benzina super o con gasolio – non avendo ancora in uso motori con tecnologie in grado di alimentarsi unicamente a bioetanolo (a differenza del Brasile), in ogni caso stando a quanto riferisce la Ineos, il suo impiego parziale sarà sufficiente per una riduzione di ben il 90% di nocivi gas emessi dalle normali auto a benzina che accentuano il problema dell’effetto serra. Ineos è una delle più importanti aziende chimiche del pianeta e con il nuovo procedimento tecnologico di riciclaggio della spazzatura – sviluppato in un laboratorio biochimico di Fayetteville in Arkansas (Usa) a partire dal 1989 e già testato con un esperimento pilota negli ultimi cinque anni – punta a ridurre di circa il 10% il fabbisogno di benzina in Europa e Nord America. La società annuncerà prossimamente dove intende incominciare la produzione commerciale di questo “bioetanolo di seconda generazione”. L’intenzione è comunque di andare “ad una rapida espansione su scala mondiale”.

Azioni

Information

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...