Eudora: configurare il correttore ortografico italiano.

2 11 2008
Mi piace Eudora, perché lo trovo molto leggero come mail reader, ma quando credo un nuovo messaggio di posta, il correttore ortografico di default impostato nel programma lavora solamente in lingua inglese e non c’è possibilità di configurarlo in lingua italiana.
Per impostare il corretore ortografico in lingua italiana, bisogna eseguire i seguenti passi:
  • scompattare i due file: italiano.tlc e italiano.xlc, e salvarli nella cartella di Eudora
  • aprire con un editor di testo (Blocco Note) il file eudora.ini che si trova nella cartella di Eudora (Eudora non deve essere in esecuzione) ed aggiungere queste due righe nella sezione [settings]:

    LexPath=C:\Programmi\Qualcomm\Eudora
    MainLexFiles=italiano.clx,italiano.tlx

    Il primo comando indica dove trovare i file della lingua, il secondo indica quali sono effettivamente i file di lingua. A questo punto basta riavviare Eudora e ci si accorge del cambiamento.

  • C’è anche la possibilità di usare più vocabolari contemporaneamente, basta semplicemente aggiungere le voci in questo modo:

    MainLexFiles=american.clx,american.tlx,italiano.clx,italiano.tlx,british.clx,british.tlx.





Qualcomm Eudora: configurare Hotmail.

2 11 2008
Ecco una ricetta semplice e veloce per configurare un account di posta hotmail con Eudora utilizzando freepops. Bisogna installare:

  • L’ultima versione di FreePOPs. Rimando a questo link per delucidazioni.
  • Eudora

Allora iniziamo.

  • Se si apre Eudora per la prima volta, si dovrebbe aprire una finestra come quella in figura sotto. Bisogna cliccare sul pulsante Next.
  • Ora appare la finestra chiamata Account Setting. Bisogna selezionare la voxe Create a brand new email account e cliccare sul tasto Next.
  • Si apre la finestra Personal Information come quella sotto. Si deve semplicemente inserire il proprio nome. E’ il nome che verra utilizzato come mittente nelle mail, ma potrà sempre essere modificato.
  • Nella finestra Email Address si deve indicare il proprio indirizzo mail, per esempio pippo@yahoo.com or paperino@gmail.com. Cliccare sul tasto Next.
  • Nella finestra Login Name ci viene chiesto il login. Bisogna in questa fase scrivere l’indirizzo mail completo, necessario in caso (ed è questo il caso) si deve operare con il server di freepops. Per chiarimenti rimando qui. Cliccare poi sul tasto Next.
  • Nella finestra sotto viene chiesto di indicare l’indirizzo del proprio Outgoing Email Server. Sfortunatamente FreePOPs non fornisce un supporto per il protocollo SMTP. Questo significa che non si può utilizzare FreePOPs per spedire mail. Per inviare mail, bisogna dipendere dal server SMTP del proprio ISP. Nella finestra sotto, inserire l’indirizzo del proprio server SMTP nel campo Outgoing Server e premere sul tasto Next.
  • Adesso l’account è stato creato. Si apre la finestra sotto. Cliccare sul tasto Finish per concludere il processo di creazione dell’account.
  • Quando tutto è concluso, chiudere Eudora e aprire la cartella dove è installato Eudora (solitamente C:\Programmi\Qualcomm\Eudora). In questa cartella cercare la sottocartella chiamata extrastuff. Nella cartella extrastuff si trova il file chiamato esoteric.epi. Copiare questo file e incollarlo nella precedente cartella (dove si trova l’eseguibile Eudora.exe).
  • Avviare Eudora ancora e andare in Tools->Options.
  • Si apre la finestra Options come sotto.
  • Scorrere la sezione Category sotto. Si troverà il pulsante Ports. Selezionando il pulsante Ports apparirà il campo avanzato sulla destra. Nel campo POP Port(110) bisogna inserire il numero 2000. Cliccare poi OK. A questo punto è possibile usare Eudora con FreePOPs. Riguardo all’installazione di FreePOPs rimando a questo post.

Tratto da http://www.freepops.org/en/tutorial/eudora.shtml





JackSMS: sms gratis da pc.

31 10 2008

JackSMS è un programma multipiattaforma, utilizzabile sia da PC che da cellulari con piattaforma Java, il quale permette di inviare SMS utilizzando i servizi di invio SMS forniti dai siti web.
Lo scopo del programma è semplificare e abbreviare le operazioni che normalmente si dovrebbero fare per accedere alle pagine ospitate dai diversi siti che permettono l’invio gratuito di SMS.
Infatti JackSMS esegue connessioni http al sito che offre il servizio di invio sms. Questo permette di automatizzare e velocizzare le operazioni che un utente dovrebbe fare manualmente.
Personalmente ho scoperto la possibilità di inviare sms da tanti siti che offrono un servizio gratuito. Basta scorrere la lista dei servizi disponibili che JackSMS offre per rendersene conto. E pensare che mi limitavo ai 10 sms offerti dal mio operatore.
Inoltre mette a disposizione una moltitudine di funzioni, che vanno dal semplice invio di un sms, alla ricezione sul proprio cellulare di notizie estrapolate da portali internet alla possibilità di condividere i proprio sms inutilizzati, chattare con gli altri utenti della community ed avere supporto dal forum.
Il programma dispone anche di una funzione di autoaggiornamento, che consente un rapido upgrade del software nel caso si presentassero problemi con le operazioni interne per l’inoltro degli SMS ai vari siti, o per l’aggiunta di nuovi gestori che permettono l’invio gratuito di SMS.
I punti di forza del programma sono:

  • JackSMS è gratuito in tutte le sue versioni, scaricabile da qui;
  • sul sito di JackSMS è presente una community di supporto per tutti i tipi di problemi con l’utilizzo del programma;
  • è possibile contribuire attivamente al progetto, in particolare creando servizi utilizzabili dal programma.




Download Manager: eccone una lista!

28 10 2008
Quando si ha necessità di effettuare un download da web di una lista di file per centinaia di MB, il browser di certo non rappresenta il mezz più performante, in quanto si è vincolati a delle attese bibbliche, costretti allo scaricamento completo di ogni singolo file, con annessi rischi di errori di trasferimento che ti obbligano a rifare il download, e a scorinare tutto il proprio vocabolario di imprecazioni, rispolverando per l’occasione anche quelle più indicibili. Molto meglio utilizzare un Download Manager, un programma ad hoc che si occupa solo di gestire il downloading (e a volte anche l’uploading) di file caricati su Internet, previenendo eventuali errori di trasferimento e pemrettendo anche di salvare lo stato parziale del download, senza essere costretti a farlo ripartire da capo.
Ecco cosa cè scritto su Wikipedia alla voce Download Manager:
“Il gestore di download (o download manager) è un programma informatico che si occupa del downloading (e a volte dell’uploading di file caricati su Internet. A differenza di un download effettuato tramite un browser (in cui si deve aspettare obbligatoriamente lo scaricamento completo del file, che a volte può subire qualche errore), quello compiuto con il gestore di download previene eventuali errori causati da un cattivo trasferimento dei dati e consente di salvare lo stato parziale del download, senza essere costretti a farlo ripartire da capo. Un gestore di download può anche dividere il file richiesto in 2 o più segmenti, che poi vengono scaricati parallelamente, rendendo in questo modo più rapido il download nei limiti della banda disponibile.”
Eccone qui di seguito una lista dei migliori ovviamente gratuiti e per vari sistemi operativi:
  • Free Download Manager. E’ uno tra i migliori programmi open-source di questo tipo ( se non il migliore ), contemplando una lunga serie di caratteristiche e funzionalità, tra queste la possibilità di scaricare file con il protocollo BitTorrent, un Upload Manager per condividere i file con altri utenti, Flash Video download per scaricare video YouTube, Google Video, etc. e poi salvare in formato .Flv o convertirli in un altro formato video, Anteprima file audio / video prima ancora che il download sia completato, e molto altro ancora. Rimando a questo link per una completa spiegazione su come installarlo ed utilizzarlo.
  • Flashget Jetcar. Eccezionale sotto quasi tutti i profili (l’unico neo è che non ha il leech della pagina come gozzilla e non gestisce piu’ di 8 files in download contemporaneo)
  • RapGet. Sviluppato per ambiente Windows, vanta un supporto multi download, multilingua. Ha un gran numero di servizi supportati.
  • JDownloader. Sviluppato per ambiente Windows, vanta un supporto multi download, multilingua. Ha un gran numero di servizi supportati. E’ anche multipiattaforma visto che è scritto in Java.
  • Orbit Downloader. Sviluppato per ambiente Windows, ha in più la possibilità di scaricare video e audio dai siti di streaming e social media.
  • RapidWarex. Sviluppato per ambiente Windows, funziona con tecnologia .NET, quindi molto leggero.
  • RapidsharePlus!. E’ leggero, semplice ed immediato da utilizzare. Sviluppato per ambiente Windows.
  • Modrapi. E’ Rapidshare download manager per Linux.




Rimuovere il Genuine Advantage Notification: lo spiega Microsoft.

5 08 2008

Carissimi lettori,

date un occhiata a questo link, sono fornite precise istruzioni per aggirare il Windows Genuine Advantage. Nell’howto si narra che Microsoft essendosi accorta degli innumerevoli tool per aggirare e disinstallare il Windows Genuine Advantage, abbia rilasciato un aggiornamento al WGA che non permette il download degli aggiornamenti alle copie taroccate di Windows. In sintesi, l’autore scrive che per aggirare il controllo bisogna scaricare il file
Windows Genuine Advantage v1.8.31.0 Crack ed lanciare poi il file installer.bat in modalità provvisoria.
Se la procedura non funge a dovere, viene ance spiegato come aggirare il controllo manualmente.
Cari ragazzi, dalla condotta non propro irreprensibile, cosa dirvi ancora, da provare per credere.





Configurare Gmail con Outlook Express

4 07 2008

La posta di Gmail è consultabile via pagina web all’indirizzo http://gmail.google.com. E’ pero possibile usare anche un client di posta per ricevere ed inviare posta dal server di posta Gmai. Bisogna innanzitutto configurare il nostro account. Apriamo quindi il browser internet e puntiamo all’indirizzo http://gmail.google.com, eseguiamo il login inserendo Nome Utente e Password.
Una volta entrati nella pagina iniziale clicchiamo sul link “Settings” in alto a destra e successivamente sul link “Forwarding and POP”, ci troveremo di fronte ad una schermata simile a questa:

L’opzione da cambiare è segnalata da una cornice rossa (la n. 1), clicchiamo quindi su “Enable POP for all mail (even mail that’s already been downloaded)”, se vogliamo ricevere tutti i messaggi ricevuti precedentemente all’abilitazione dello scaricamento tramite Client di Posta; se vogliamo scaricare solamente i messaggi dal momento in cui stiamo cambiando questa configurazione, selezioniamo la seconda opzione: “Enable POP only for mail that arrives from now on”.
Un’altra interessante opzione è la n. 2, la prima voce del menù a discesa (Keep Gmail’s copy in the Inbox) ci permette di mantenere la posta scaricata tramite Outlook Express anche nella posta in arrivo di Gmail, la seconda voce (Archive Gmail’s copy) archivia i messaggi scaricati, e la terza voce (Trash Gmail’s copy) elimina i messaggi e li inserisce nel “Trash”, nel cestino, che dopo 30 giorni sarà automaticamente svuotato. Una volta selezionate le opzioni preferite confermiamo cliccando sul pulsante “Save Changes”

Terminata questa operazione possiamo chiudere il browser Internet. Apriamo Outlook Express e clicchiamo sul menù “Strumenti->Account”, dalla piccola finestra che verrà aperta clicchiamo sul pulsante “Aggiungi ->Posta Elettronica” : si apre una finestra, semplicemente compiliamola inserendo il nostro Nome e Cognome o qualsiasi testo si voglia far apparire come mittente della e-mail inviata. Clicchiamo su Avanti

In questa finestra inseriremo il nostro indirizzo Gmail (es.: utente@gmail.com), se sbagliamo a digitarlo o ne inseriamo uno non corretto la persona alla qualche invieremo e-mail non sarà in grado di risponderci o la mail di risposta verrà inviata ad un’altra persona;

Qui inseriamo il server di posta in arrivo (POP3) e il server di posta in uscita (SMTP), rispettivamente pop.gmail.com e smtp.gmail.com; vedi immagine:

Nell’ultima schermata inseriamo come nome account l’indirizzo completo di Gmail (utente@gmail.com) e la password, quindi clicchiamo su Avanti e Fine.

Terminati questi passaggi, clicchiamo sul menù “Strumenti->Account”, selezionamo dalla lista l’account Gmail appena creato e clicchiamo su “Proprietà”. Si apre una finestra, clicchiamo sul Tab “Server” e selezionamo l’opzione “Autenticazione del server necessaria” come in figura:

Spostiamoci ora sul Tab “Impostazioni Avanzate” e selezioniamo le opzioni “Il server necessita di una connessione protetta (SSL)” sia per la sezione Posta in Arrivo che Posta in Uscita, nella casella della posta in arrivo inseriamo come valore “465” e in quella della posta in uscita il valore “995”, verificare in figura i settaggi corretti:

Se abbiamo inserito tutti i dati correttamente possiamo finalmente iniziare a scaricare ed inviare la posta Gmail tramite Outlook Exspress.

N.B.: Se si utilizza un firewall, integrato in un router ADSL o ISDN oppure un firewall software o hardware, è necessario rendere disponibili (“aprire”) le porte “465” e “995” affinchè Gmail funzioni correttamente, in caso contrario potreste ricevere errori di connessione al server sia in ricezione che in invio posta.

Articolo tratto da lKKaio.com





Outlook Exspress: come scaricare la posta hotmail, libero, gmail, etc…

2 07 2008
Quella che segue è una rapida guida per configurare Outlook Exspress alla ricezione della posta di vari domini (hotmail, libero, gmail, ect.). Quello che serve è l’installazione di Freepops, un programma completamente gratuito rilasciato sotto licenza gpl. Per sapere come fare clicca qui.
Se è stata seguita la guida per l’installazione di freepops, non ci resta ora che configurare Outlook Exspress. Dal menu “Strumenti” bisogna scegliere la voce “Account…”
 
Selezionare il proprio account e clicca su “Proprietà”, altrimenti crearne uno nuovo lasciando incompleti i campi riferiti ai server in ingresso ed in uscita.

 

 
Nella linguetta “Server” bisogna mettere in “Posta in arrivo” il nome del computer su cui si è eseguito FreePOPs, solitamente localhost,o anche 127.0.0.1 se freepops è in esecuzione sullo stesso pc dove viene eseguito Outlook Exspress. Il “Nome account” deve essere un indirizzo di mail completo, seguito dal dominio al quale appartiene la tua email, ad esempio pinkopallino@libero.it .
Nella linguetta “Impostazioni avanzate” mettere in “Posta in arrivo” il numero di porta, che è 2000.  Deselezionare “Il server necessita di una connessione protetta”.