Ping: scoprire il percorso per raggiungere un indirizzo IP.

1 03 2008

Ping è un programma disponibile sui principali sistemi operativi che misura il tempo, espresso in  millisecondi, impiegato da uno o più pacchetti ICMP a raggiungere un altro computer o server in rete (sia essa Internet o LAN) ed a ritornare indietro all’origine. È prettamente utilizzato per conoscere la presenza e la raggiungibilità di un altro computer connesso in rete. Dal prompt di DOS si esegue con la sintassi “ping [ indirizzo IP ]” oppure “ping it.wikipedia.org” (non preceduto da “http://”).Tecnicamente ping invia un pacchetto ICMP di echo request e rimane in attesa di un pacchetto ICMP di echo response in risposta. Solitamente infatti la parte di sistema operativo dedicata alla gestione delle reti (stack di rete) è programmata per rispondere automaticamente con un pacchetto echo response alla ricezione di un pacchetto di echo request.Il ping misura il tempo, espresso in millisecondi, che impiega una informazione a raggiungere, partendo da un certo computer, un altro computer o server in rete (sia essa Internet o Lan) e a ritornare indietro allo stesso computer. Il prompt di DOS indica quanti pacchetti sono stati inviati e ricevuti, e in caso positivo il tempo per la ricezione del nodo finale. Il traceroute fornisce le stesse informazioni, con un dettaglio maggiore: i dati riguardano tutti i nodi di rete attraversati dai frame per arrivare al sito indicato.Il protocollo ICMP è incapsulato nello strato IP, anche se nella pila protocollare ISO/OSI viene inquadrato al livello network. Nonostante in effetti funziona più come un protocollo dello strato network, al pari del TCP ed UDP.Si immagini un router che non riesce a risolvere il rilancio per un determinato datagram, non avendo niente sopra al livello rete, ci si troverebbe difronte alla difficoltà di generare feedback al mittente per avvisarlo dell’errore di instradamento che si è verificato. In tale contesto il protocollo ICMP incapsulato direttamente nel livello IP da la possibilità al router di generare in feedback un vero datagram anche non essendo un host (ricordiamo infatti che la generazione di un datagram è la fase a valle della generazione di un segmento a livello TCP e che nei router siccome un livello TCP o anche UDP non esiste, ci troveremmo senza l’incapsulamento del ICMP direttamente a livello IP, senza la possibilità di generare un datagram). ICMP è definito in RFC 792: Internet Control Message Protocol. Di seguito un esempio chiarificatore:

Microsoft Windows XP [Versione 5.1.2600](C) Copyright 1985-2001 Microsoft Corp.
C:Documents and Settingsxxx>ping/?
Sintassi: ping [-t] [-a] [-n conteggio] [-l dimensione] [-f] [-i durata]
[-v tiposervizio] [-r conteggio] [-s conteggio]
[[-j elencohost] | [-k elencohost]]
[-w timeout] elenco di destinazioni
Opzioni:
-t  Effettua un ping sull’host specificato finché non viene
interrotto.
Per visualizzare le statistiche e continuare – digitare
Ctrl-Inter;
Per interrompere – digitare Ctrl-C.
-a Risolve gli indirizzi in nomi host.
-n conteggio Numero di richieste di eco da inviare.

-l dimensione Invia dimensioni buffer.
-f Imposta il flag per la disattivazione della
frammentazione nel pacchetto.
-i durata Durata.
-v tiposervizio Tipologia di servizio.
-r conteggio Registra route per il conteggio dei punti di passaggio.
-s conteggio Timestamp per il conteggio dei punti di passaggio.
-j elencohost Instradamento libero lungo l’elenco host.
-k elencohost Instradamento vincolato lungo l’elenco host.
-w timeout Timeout in millisecondi per ogni risposta.
C:Documents and Settingsxxx>ping -t 192.168.0.1
Esecuzione di Ping 192.168.0.1 con 32 byte di dati:
Risposta da 192.168.0.1: byte=32 durata=3ms TTL=255
Risposta da 192.168.0.1: byte=32 durata=3ms TTL=255
Risposta da 192.168.0.1: byte=32 durata=1ms TTL=255
Risposta da 192.168.0.1: byte=32 durata=1ms TTL=255
Risposta da 192.168.0.1: byte=32 durata=2ms TTL=255
Risposta da 192.168.0.1: byte=32 durata=1ms TTL=255
Risposta da 192.168.0.1: byte=32 durata=1ms TTL=255
Risposta da 192.168.0.1: byte=32 durata=1ms TTL=255
Risposta da 192.168.0.1: byte=32 durata=1ms TTL=255
Risposta da 192.168.0.1: byte=32 durata=1ms TTL=255
Risposta da 192.168.0.1: byte=32 durata=1ms TTL=255
Risposta da 192.168.0.1: byte=32 durata=1ms TTL=255
Risposta da 192.168.0.1: byte=32 durata=1ms TTL=255
Risposta da 192.168.0.1: byte=32 durata=1ms TTL=255
Statistiche Ping per 192.168.0.1:
Pacchetti: Trasmessi = 14, Ricevuti = 14, Persi = 0 (0% persi),
Tempo approssimativo percorsi andata/ritorno in millisecondi:
Minimo = 1ms, Massimo = 3ms, Medio = 1ms
Control-C

Si noti che il ping è stato fermato schiacciando ctrl+C.

Annunci




Excel : virgola in punto

6 02 2008

Ieri lavorando ad Excel a casa della mia fida, mi sono trovato dinnanzi all’esigenza di scrivere numeri decimali in cui il separatore decimale non doveva essere la virgola come da notazione nostrana, ma un punto come da notazione anglosassone. Per quanto strano la cosa dipendeva dal sistema operativo che essendo italiano (Windows XP), usa la virgola come separatore decimale.

  • Start->Pannello di controllo-> Opzioni internazionali e della lingua
  • selezionare la scheda “Opzioni internazionali”
  • selezionare Personalizza
  • alla voce “Separatore decimale” sostituire il punto al posto della virgola

Spero di essere di aiuto a chi come me si inceppa su queste piccole cose.





Mini HOW TO : MathCAD 11 su Ubuntu

23 12 2007

Obiettivo

Installazione di Mathcad 11 su Ubuntu, usando wine e ies4linux.

Soluzione

Finalmente ce l’ho fatta.Dopo due giornate di fuoco, in cui più volte sono stato ad un passo dalla rinuncia, sono riuscito ad installare MathCAD 11 sulla mia linux box. Ecco cosa occorre.

  • Download ed installazione di WINE da http://www.winehq.com/site/download-deb , oppure da repository usando synaptic oppure da shell;
  • Download ed installazione CABEXTRACT da http://packages.ubuntu.com/dapper/utils/cabextract oppure da repository usando synaptic o anche da shell;
  • Download di IEs4Linux dal sito http://www.tatanka.com.br/ies4linux/download.html,scompattare in una cartella, entrare in questa cartella da terminale e digitatare:

    sudo ./ies4linux

  • Installare IE5.0 IE5.5 ed IE6.0
  • Scaricare il file symbol.tts da http://www.arcadiaclub.org/zips/fonts/
    arcadiaclub.com_font_symbol_310.zip
  • Scompattare questo file nella cartella”/home/nome_utente/.ies4linux/ie6/drive_c/windows/fonts”
  • Adesso tutto è pronto per installare MathCAD. Proseguiamo. Aprire una shell ed entrare nella cartella contenente i file di installazione di MathCAD. A me che installo da cdrom, il file Setup.exe è proprio nella cartella”/media/cdrom/”quindi il comando che ho dato è

    WINEPREFIX=”/home/nome_utente/.ies4linux/ie6/” wine “/media/cdrom0/Setup.exe.

    Se tutto è andato bene dovrebbe partire l’installazione. Non vi resta che proseguire come foste in winzozz e tutto dovrebbe concludersi a gonfie vele.

  • Per lanciare il programma, se non viene aggiunto alcun menù in “Applicazioni->Wine->Programmi”, basta semplicemente creare un lanciatore con comando:

    WINEPREFIX=”/home/nome_utente/.ies4linux/ie6/” wine “/home/raffaele/.ies4linux/ie6/drive_c/Programmi/Mathsoft/Mathcad 11 Enterprise Edition/mathcad.exe

Spero di essere stato abbastanza chiaro. La versione 11 gira molto bene, e per quel che mi serve,non ho notato alvuna differenza alcuna rispetto alla 13 che ho usato in WindowsXP, a parte l’estensione dei file, “mcd” al posto di “xmcd” che nella 13 sono di default ma comunque è possibile salvare come mcd.Ho provato e riprovato con verisioni più recenti (tipo Mathcad 13) ma niente da fare. Ma come è possibile, mi chiedo, che noi, patiti del pinguino, dobbiamo accontentarvi di usare versioni più vecchiotte come prezzo da pagare per non usare windows? Credo sia veramente una mancanza il fatto che non esista una versione nativa in linux per questo bel software. Eppure già eminenti software (vedi Matlab, Maple, etc..) han la loro versione nativa pinguino.

Voglio far notare che la presente guida non vuole affatto essere un riferimento, e che io certamente non sono un guru del pinguino, ma se qualcuno avesse dei problemi,posti pure commenti, sarò ben lieto di essere di aiuto, se posso.